NEWS

Comunicazioni ai cittadini della Libera Repubblica di Alcatraz

Pescedaprilone ultima chiamata!

Simpatici cittadini!
Mancano quattro giorni all’atteso primo aprile! Finalmente ci rivediamo!!
Coraggio cavalieri della giustizia risuscitata e della coccola inaspettata! Voi siete tra i pochi ancora in grado di salvare il mondo dalla minaccia della noia inebetita ed imbellettata di buon senso. Armiamoci di stupore, di freschezza e della voglia di donarli entrambi!
Ci sono gia’ dei gruppi che stanno organizzando lo scherzo in piazza a Milano, Roma, Ragusa, Torino, Padova financo in Grecia. Impavidi cittadini si sono presi la briga di organizzare il ludico attacco nel loro conclave. Ma abbiamo ancora bisogno di moltissimi rinforzi, quindi scrivete a info@repubblicadialcatraz.com se volete pescedaprileggiare con anche nella vostra provincia o aggregarvi ai gruppi gia’ avviati.
L’idea e’ questa: c’e’ un mago in borghese che si avvicina guardingo al passante-vittima prescelto e toccandolo con la bacchetta magica gli fa: “Da questo momento avrai molto successo nella vita”. La vittima probabilmente credera’ di avere a che fare con un pazzo e senza approfondire tirera’ dritto per la propria strada. Quando avra’ percorso gia’ un centinaio di metri ed avra’ quasi dimenticato il mago, interverranno gli altri complici che uno alla volta si avvicineranno alla “vittima” complimentandosi con lei, chiedendo di fare una foto insieme, chiedendo autografi, lasciando il numero di telefono ecc…
Ovviamente saranno gradite foto e video in modo da mostrare il nostro sporco lavora a chi quel giorno non ha potuto partecipare. (L’articolo intero e’ qui’).
Ovviamente se volete fare altri scherzi fatevi avanti e proponete! Insomma fate un po’ quello che vi pare!
Voglio solo fare una raccomandazione per la buona riuscita dello scherzo: l’obbiettivo sara’ quello di far divertire le “vittime”. Essi dovranno DIVERTIRSI, sentirsi SPECIALI e percepire che noi vogliamo giocare CON loro. Non dovranno credere che ci prendiamo gioco di loro e neanche che con questo scherzo noi vogliamo sentirci superiori a loro. Detto in poche parole AMATE I VOSTRI “SCHERZATI” e sappiate che gli state facendo del bene perche’ li farete divertire!
Aspetto le vostre numerose e fondamentali adesioni a info@repubblicadialcatraz.com.
Abbracci profumati tipo macchia mediterranea calda.
Vania
 

L'egregiocondo cittadino Alessandro Coro' propone di istituire nuove giornate mondiali.

Proposte di 3 giornate mondiali

ludici cittadini alcatraziani, vi propongo alcune giornate mondiali... scrivetemi le vostre opinioni (se volete)

1) giornata mondiale della giornata mondiale (in cui si ricordano tutte le giornate mondiale dell'anno corrente, ma anche degli anni passati)

2) giornata mondiale dell'assenza della pubblicità (anche della giornata stessa) - del tipo c'è ma non si sa

3) giornata mondiale MIA... questa giornata è dedicata a ciascuno di noi... è nella data di quando si vuole... da festeggiare come si vuole... sempre che si voglia.

4) giornata mondiale delle parole sbagliate, contorte, impronunciabili, e... a strisce

5) "nottata" mondiale delle chiacchere a lume di fiamma

6) giornata mondiale dei paesi da inventarsi

7) giornata mondiale dei pagliacci, fabulatori, saltinbanchi, e politici (vi assicuro che la categoria è la medesima)

ola

p.s. il fatto che avessi scritto 3... non conta nulla ovviamente!

 

 

Cittadini e cittadoni!

Diteci la vostra commentando a questo articolo!

 

Dalla Ministra dei Pensieri Buoni e Belli: Fabia.

cristallo d'acqua

"Se si diventa troppo precisi si comincia a perdere contatto con la vita. Bisogna avere la stessa imprecisione della vita.
 
La vita non è un sostantivo, è un verbo. Bisogna essere verbi così come la vita stessa ... è un processo."

 

SCIOCCANTE DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO EMILIANO PIANTAGRASSA

L'eccentrico Emiliano PiantagrassaImprobabili studi hanno portato gli scienziati alcatraziani ad elettrizzanti ed inattese conclusioni. Dopo aver a lungo discusso le novita' coi di-presidenti ecco la dichiarazione pubblica di Emiliano Piantagrassa:

"Cittadini!

A quanto pare

SI VIVE UNA VOLTA SOLA"

10 consigli dal governo per combattere la seconda ondata di freddo

giochi ad alcatraz

 

1-Abbracciate con vigore chiunque vi passi davanti il naso, fosse anche l'ispettore fiscale (chissa' che non sia quello giusto).

2-Bruciate le vecchie abitudini sbagliate: ad esempio quella di titubare davanti alla proposta di un'improvvisa ed avventurosa gita fuori porta o quella di rimandare tutto a domani a causa di quel fastidioso raschietto in gola (e' sufficiente una sciarpa del colore del tramonto).

3-Rincorrete un merlo in volo conquistando le cime dei gelsi se necessario.

4-Indossate un maglione in piu'. E che vi scenda proprio bene!

5-Rinchiudetevi in una casina con una vagonata di amici e giocate a carte respirando con vigore come a voler percepire l'odore dell’umore dei vostri cari.

6-Sfregatevi le mani ritmicamente e mentre sfregate fregatevene del giudizio dei colleghi, delle nuove compagnie del vostro ex, delle curve della Bellucci e del vostro capufficio… almeno per quei 5 minuti…

7-Bevete una cioccolata calda, calda, caldissima, con panna e granella di anacardi caramellati, con una cannuccia a righe alternate di cioccolato bianco e extrafondente, un cucchiaino di cacao ripieno di crema al limone, con una meringa ed un marshmallow a mollo dentro. E offritene una alla vicina antipatica cosi’ forse non lo sara’ piu’.

8-Andate a cavallo senza sella.

9-Meditate di essere il sole.

10-Correte ad Alcatraz a fare un massaggio watsu in acqua calda…
 

Trovato il pesce d'aprile: ora abbiamo bisogno di te!

Ittici Cittadini!
E’ nostra responsabilita’ prestare ludico servizio in occasione del primo aprile. E’ un dovere inderogabile per noi spargere pesci nell’annoiata, grigia e boriosa Italia che ci circonda.
Dalle bizzarre assemblee che si sono tenute ultimamente, alle quali hanno partecipato alcuni tra i piu’ illustri pazzoidi del secolo allegramente disadattati, abbiamo scelto uno scherzo in piazza, un grande classico della domenica pomeriggio.
L’idea e’ questa: c’e’ un mago in borghese che si avvicina guardingo al passante-vittima prescelto e toccandolo con la bacchetta magica gli fa: “Da questo momento avrai molto successo nella vita”. La vittima probabilmente credera’ di avere a che fare con un pazzo e senza approfondire tirera’ dritto per la propria strada. Quando avra’ percorso gia’ un centinaio di metri ed avra’ quasi dimenticato il mago, interverranno gli altri complici che uno alla volta si avvicineranno alla “vittima” complimentandosi con lei, chiedendo di fare una foto insieme, chiedendo autografi, lasciando il numero di telefono ecc…
Ovviamente saranno gradite foto e video in modo da mostrare il nostro sporco lavora a chi quel giorno non ha potuto partecipare.
L’1 aprile e’ un giovedi’ ed e’ probabile che molti di voi lavoreranno, quindi ci organizzeremo cosi’: chi vorra’ partecipare dovra’ scrivere a info@repubblicadialcatraz.com appena possibile e specificare in quale citta’ e’ disposto a pescedaprilare, poi provvedero’ a mettere in contatto le persone delle stesse citta’ in modo che vi organizziate direttamente tra voi. Sicuramente ci sara’ un gruppo a Roma (verro’ anche io) e un altro a Firenze. Ovviamente piu’ siamo e meglio e’; sarebbe bello che qualcuno volesse pescedaprileggiare a Napoli, Palermo e Milano e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.
Ora e’ arrivato il momento di motivarvi! Non dovete travestirvi, prepararvi psicologicamente, portare attrezzature né tantomeno dovete sudare. E un gioco divertentissimo, ve l’assicuro, l’ho testato. Le vittime ve ne saranno grate per sempre, non dimenticheranno mai quei 5 minuti di gloria e finalmente forti di quella sensazione decideranno di realizzare finalmente il sogno di diventare grandi artisti impegnati nella solidarieta’ e l’ecologia, amati e stimati da tutti. La loro arte convertirà i potenti all’amore per la madre terra, convincerà le donne a scendere da quei scomodi tacchi e addolcirà i pungiglioni delle vespe… Praticamente un mondo perfetto... e tutto grazie a voi!
Non fatevi scappare questa l’occasione di salvare l’umanità’. Iniziate da qui.
Aspetto con ansia le vostre numerose adesioni. Scrivete a: info@repubblicadialcatraz.com

 

Il Presidente della Libera Repubblica di Alcatraz

Vania

Sos Servizio coccole: COCCOLATORI ROMANI AL RAPPORTO!

Pubblico di seguito la lettera disperata di un bisognoso di coccole che chiede il nostro aiuto!

Per favore fatemi sapere la vostra disponibilita' per domenica a ROMA 7 marzo o domenica 14 marzo di pomeriggio scrivendo a info@ repubblicadialcatraz.com. Ci incontreremo in un parco con Fabrizio per fare il nostro dovere di coccolatori. NON DELUDETEMI E FATEVI AVANTI! SARA' BELLISSIMO! E POI AVRETE IL PARADISO ASSICURATO, HO GIA' PARLATO CON CHI DI DOVERE!

Cari amici della Repubblica di Alcatraz,
ho letto il vostro interessante articolo sulla nascita del servizio sos
coccole, e mi è parso un'idea geniale.
Ebbene, senza tirarla troppo per le lunghe, mi dichiaro bisognoso di
coccole e disposto a soddisfare i bisogni di altri cittadini bisognosi.
Ho 34 anni, sono di Roma, e sono questo qui:
http://www.romauno.tv/videonews.aspx?ln=it&id=36&vn=3515

A presto e in bocca al lupo per tutto.

Bizio.

Assemblea cittadina! Siamo ora in chat!

Organizzati cittadini!

Convochiamo cosi' su due piedi, da cinque dita ciascuno nella migliore delle ipotesi, un' assemblea cittadina.

 

L'ordine del giorno sara' :

-IL PESCE D'APRILE;

-il falsetto nella musica leggera italiana;

-lo spazzolino da denti, setole morbide o dure?;

-varie ed eventuali.

 

Le date:

-Sabato 27 febbraio alle 14:30

-Lunedi' 1 marzo alle 21:30

Ci incontriamo nella chat della Libera Repubblica di Alcatraz: clicca qui' e assolutamente non cliccare qui'.

 

Trovato il Liocorno!

A quanto pare l'amato Narvalo e' anche conosciuto come liocorno di mare! Finalmente i nostri scienziati (in verita' era uno lo scienziato, Anomalia) hanno trovato il liocorno che mancava all'arca di Noe'. Per quanto mi riguarda e' la giornata piu' bella della mia vita.

Che la gioia per il liocorno ritrovato invada le vostre case!

Con incontenibile amore gioioso,

Vania

 

 

Pubblicità Progresso pro fantasia

Onnipotenti cittadini!
Vogliamo convertirvi con questo articolo alla fantasia costruttiva.
Gli esperti hanno rilevato che quasi tutti gli individui sottoposti ai test hanno immaginato in aereo di precipitare vorticorovinosamente ed irrimediabilmente con l'aereomobile su una durissima montagna di irsuta roccia metamorfica abitata da licantropi spietati e necrofagi.
Hanno poi appurato grazie ad altri esperimenti che un grande campione di lavoratori, ancora prima di alzarsi dal letto, immaginano il viso adorabile della collega segretamente amata osservare con disgusto l'avanzare inesorabile della propria panza.
Altri ancora immaginano bambini di legno dal naso importante che salvano il proprio padre-falegname dalla pancia di una famelica balena arcistufa dell'insipido plancton.
Ancora più straordinario pare che molti soffrano di panico verso “cose” talmente fantasiose che loro stessi non si sanno spiegare molto bene.
Ebbene i nostri luminari hanno concluso che pensieri straordinariamente terrificanti possono esclusivamente provenire da menti altrettanto straordinariamente creative. Credere che quel brufolo sulla natica sia il primo degli innumerevoli e fatali sintomi di una qualche malattia esotica significa semplicemente aver investito la propria notevole potenza immaginativa in un obbiettivo quantomeno equivoco.
Ebbene finalmente adorati cittadini siete liberi di applicare la vostra fantasia in maniere gratificanti serenizzanti ed altruiste.
Se volete da oggi potete scegliere di immaginare un altro colore per il soggiorno, una sorpresa per un amico annoiato, un nuovo impiego per l'erba cipollina ed addirittura nuove ed efficaci tecnologie mediche.
Se poi volete strafare potete immaginare che stia arrivando il principe azzurro a cavallo della strega cattiva oppure inventare un modo per far passare un pomeriggio diverso alla vostra città o ancora programmare bene il piano d'azione per salvare il mondo.
Se le cose vanno male pensate che andranno meglio, forse succederà (e se non succedesse non ci avrete rimesso niente).
E' l'immaginazione che ci rende uguali agli dei, non il grado di cultura o la capacità di citare un'intelligentissima frase di un antipaticissimo e probabilmente permalosissimo filosofo.
Pensate che Dio ha immaginato  un unicorno delfinato ed un umano privo di fantasia l'ha chiamato narvalo!