NEWS

Comunicazioni ai cittadini della Libera Repubblica di Alcatraz

Facciamo un grande pesce d'aprile?

Divertentissimi cittadini!
Si avvicina il primo aprile... la facciamo grossa? Onoriamo quest’antichissima festa pagana con uno scherzone da sbudellarci dalle risate? Ne facciamo una da capitombolare ginocchioni a terra dagli sghignazzi? Una che l’eco delle risa risvegli le marmotte in letargo in Finlandia e si propaghi fino in Tibet mettendo in discussione l’esclusività della potenza vibrante dell’OM rassodando cosce e glutei stanchi?
Sicuramente avete un’idea che non si è mai azzardata ad uscire allo scoperto e vi autocensurate perché la giudicate irrealizzabile. Ma io vi dico che questo è il momento di condividerla perché siamo tanti, impavidi, geniali, affascinanti e pressoché onnipotenti.
Stupiamoci, divertiamoci e diffondiamo la novella demenziale.
Abbiamo tantissimi mezzi a disposizione financo il polo di comunicazione interstellare con marziani ed affini! Ma soprattutto abbiamo dalla nostra il desiderio incontenibile di liberare e sparpagliare le nostre risa e quella forza inestinguibile che distrugge la noia e sazia di vita.
Tremino le cravatte perché nessun nodo sarà più lo stesso! Il mondo sarà migliore: la gente probabilmente non avrà più voglia di discutere agli incroci ed azzardare sorpassi ma preferirà scivolare su pattini a rotelle o dondolare sulle biciclette…
Cittadini, non indugiate ma buttate lì quello che vi viene in mente, facciamo un telematico brainstorming e dimostriamoci seriamente impegnati nella lotta al brutto andazzo. Se Pitagora si fosse tenuto i suoi lampi di genio l’ipotenusa sarebbe il terrore dei geometri!

Ovviamente intendo dire che vorrei proponeste degli scherzi da fare commentando l'articolo...
 

Dal fronte i presidenti dichiarano Sguerra!

                                     Nell'immagine i presidenti armati fino ai denti.

Bellici ttadini!

Resistete!
Il nemico invisibile, ma sicuramente antiestetico, ci attacca da tutti i lati: non dovete mollare!
Ieri mi è arrivata una bellissima mail di un amico che mi raccontava di storie straordinarie. Ebbene si! Avevano sabotato anche quella! In fondo al testo c’era una pericolosa pubblicità che si fingeva consiglio e diceva così: “Stanco della noia? Prova i nuovi giochi di Messenger!”.
Noooooo!!! Ma come si fa!? Ma se proprio siete stanchi della noia e proprio non vi va di fare niente al massimo fate gli scherzi telefonici (è solo un esempio, non si fanno gli scherzi telefonici!)!
 Stanno utilizzando nuovissime armi rincretinenti: non ci possiamo più distrarre un momento che ci s’infilano nelle orecchie e ci sussurrano che dovremmo comprare un telefonino nuovo dei colori dell’arcobaleno invece di stare lì con le mani in mano!
Il pericolo è in agguato anche nel tragitto da casa al fruttivendolo dove potremmo incontrare delle donne giganti con tette altrettanto giganti che dall’alto dei loro cartelloni ci fissano con lo sguardo snob che ci ricorda che loro sono molto più sexy di noi.
In televisione hanno ottenuto che nessuno parli piu’ in italiano ed i protagonisti del momento si urlano dietro sfoggiando tutta la loro meschinità, voltagabbanezza, noiosaggine e gusto nella scelta delle scarpe!
Ci sono però dei momenti morti in cui si attiva il nostro cervello che non ha nient’altro da fare e che sono utilissimi per riordinare le idee, avere colpi di genio e pensare a quanto amiamo i nostri amici; questo succederebbe ad esempio quando aspettiamo l’autobus, durante la digestione nella pausa pranzo, durante un tragitto in treno o mentre prendiamo tempo nell’attesa di un amico ritardatario… Fate attenzione pure lì perché finanche per questo si sono attrezzati grazie a face book mobile! Non dobbiamo più pensare perché possiamo occupare ogni secondo del nostro tempo con tutte queste belle attività che ci mettono a disposizione!
Ormai è guerra aperta! Anzi, Sguerra!! Come loro ci bombardano senza riserve così noi risponderemo al fuoco nemico mitragliando di indelebili sorrisi, giochi spiazzanti, scherzi edificanti, abbracci innamorati, baci sonori, fondamentali novità, bellezza selvatica, comprensione, solidarietà, ecologia e sincerità! Difendiamo e diffondiamo la nostra preziosissima intelligenza!
Se volete far parte dell’intelligence e programmare il contrattacco commentate l’articolo o scrivete a info@repubblicadialcatraz.com.
 

 

Il Ministero del Nobile Giramondaggio

Audaci cittadini!

Siamo lieti di proporvi un nuovo Ministero.

Inizialmente Antonio a quanto pare si è accorto di essere vivo, in buona salute e di avere avuto fortuna nell'essere nato in uno dei pochissimi paesi al mondo dove ben il 15% della popolazione è affetta da obesità.

Il nostro eroe ha quindi probabilmente sorriso sentendosi il petto esplodere di onnipotenza e coraggio. A questo punto invece di applicare la sua foga nella cilindrata della sua auto ha deciso di partire alla conquista del mondo (dei sorrisi di tutto il mondo s'intende).

Non anticipo nient'altro e vi lascio leggere direttamente la mail che lui stesso ci ha spedito:

 

"Adesso viaggio in bici, in questo momento vi scrivo dalla Bochilla, un quartiere fuori Cartagena de la Indias nel Caribe Colombiano, dove vivo da due mesi e dove rimarrò fino alla fine di febbraio. Sto facendo volontariato in questo quartiere con un centinaio di bimbi, un centro umile gestito da italiani, che offrono oltre ad un pasto anche un minimo di sostegno per l’educazione scolastica. L'impegno e' molto semplice pero' riempie di gioia i bimbi che ricevono sorrisi e un minimo di attenzione e le persone che come me dedicano gratuitamente un po' del loro tempo.
Il viaggio l'ho iniziato quasi due anni fa' da Anchorage, in Alaska e da li sono sceso per la costa occidentale del continente Nord Americano passando per tutto il centro America fino in Colombia. Durante il viaggio ho fatto servizio volontario in diversi centri, tutti scoperti per caso o grazie al passaparola della gente incrociata in vita mia. Il viaggio e' personalissimo, non voglio dimostrare niente a nessuno se non possibilita' di realizzare i propri sogni se solo ci si crede con il cuore. Viaggio in diffondendo messaggi di pace, contro lo sfruttamento dei minori e contro il maschilismo, prerogativa culturale di ogni angolo del mondo. Lo faccio giornalmente parlando con chiunque io incontri, ogni tanto organizzo qualche mostra fotografica itinerante e di tanto in tanto qualche giornale contribuisce a diffondere la notizia in scala piu' ampia. Il metodo migliore, internet, non e' il mio forte, non sono un gran narratore e a dire il vero anche il solo cliccare tra le varie funzioni per inserire o meno testi sul blog mi tolgono energie vitali che preferisco riservare alla strada e al confronto con la gente.
Da qui conto di passare per tutte le nazioni del continente meridionale, Venezuela, le Guaiane, il nord del Brasile (dove vorrei risalire l'amazzonia in canoa a remi), Ecuador, Peru', Bolivia, Paraguai, Brasile nuovamente, Uruguay, Argentina, Cile e finire nella rotta 40 tra i ghiacciai del sud andino e giungere in Patagonia... il tutto forse alla fine del prossimo anno forse dopo o, non si sa mai, potrei anche concluderlo domani....
Questo in breve il mio "giramondare"... oltre qualche altra esperienza passata, tra un anno e mezzo in India a lavorare a Calcutta, tra i malati di lebbra a Kaligath e i bimbi di strada, un viaggio in bici per le strade Italiane Francesi e Spagnole... e in sostanza da 5 anni, scusate il termine, ho mandato a quel paese il sistema lavorativo italiano e la realta' tristissima siciliana, triste non per la gente in generale ma per lo specifico del sistema politico-mafioso che lubrifica il quotidiano funzionamento della macchina Sicilia, cosa che tutti sanno tutti vivono tutti odorano giornalmente ma nessuno fa finta di accorgersene... la storia che racconta Ciancimino tutti i siciliani che hanno un minimo di cervello la raccontano e la sanno da oltre un decennio... ma lasciamo stare non voglio rovinare l'ingresso nella Repubblica parlando di porcate.
Per il resto, potremmo pensare di fare qualsiasi cosa assieme, anche lasciare un segnale della "Libera repubblica di Alcatraz” in giro per i posti dove vado: potrebbe essere un messaggio di liberta' e rispetto verso la vita in assoluto e si potrebbe anche provocare un po' la realta' italiana... c'e' da pensarci un po' assieme e per me qualsiasi cosa va bene, l'unica che va un po' meno bene e' che sono un po' una frana nello scrivere e il doverlo fare perche lo leggano in tanti mi inibisce ancora di piu', pero' vedremo anche questo.
Intanto ti saluto e vi continuo ad augurare luce ed energia per non smettere di raccontare, coinvolgere e far sognare, come fate ogni giorno, chiunque vi legga e vi segua.
Ricambio i saluti selvaggi

Antonio"
 

V'è arrivata anche a voi la ventata di coraggio e voglia di vivere?

Se avete qualche idea in mente per la collaborazione per il nuovo girovago cittadino per favore fatecelo sapere commentando l'articolo o scrivendo a info@repubblicadialcatraz.com.

Con amore

CI STRINGIAMO ATTORNO AL DOLORE DI LUCA

Ciao a tutti,
sono Luca, un vostro neo cittadino.

Ieri se n'è andata la mia gattina, poveretta.
In quest'anno e mezzo mi ha insegnato tante cose e mi ha
fatto tanto ridere..

Se un giorno verrò ad Alcatraz a vivere (sto tenendo
d'occhio l'ecovillaggio ma per ora i soldi nelle mie tasche
scarseggiano) mi piacerebbe esistesse qualcosa tipo il
"Ministero per i rapporti con gli altri Animali" (e,
perchè no, oltre agli animali anche le piante). Se
qualcuno volesse farlo....

Perchè si impari a trarre (e dare) beneficio fisico e
mentale anche dalle altre vite, che tanto hanno da insegnare
a questa superiore razza umana....

Un abbraccio, Luca

SOS servizio coccole

Solidali cittadini!

Dall'idea del Ministro intelligentissimamente non a caso scienziato Carlo Ungarelli nasce oggi l'SOS Servizio Coccole.

Solennissimamente inauguriamo questa pubblica istituzione atta ad assicurare il diritto alla comprensione, alla consolazione ed all'improvvio sconfinferamento di coccole di ogni singolo cittadino di questa simpatica Republica. La squadra di coccolatori verrà formata seriamente e duramente da una cucciolata di tenerissimi gattini senza unghie e che profumano di zucchero filato e violetta. In realtà ogni cittadino della Repubblica di ALcatraz è un coccolatore. Infatti il bisognoso di coccole si metterà in contatto con la pacioccosa centrale operativa scrivendo ad info@repubblicadialcatraz.com che a sua volta contatterà i cittadini che vivono nei pressi del bisognoso in questione i quali a loro volta comunicheranno la propria disponibilità e procederanno al coccolamento selvaggio che potrà consistere in dierse pratiche: dal tunnel di coccole al famoso grattino, fino alla tecnica di ultima generazione messa a punto dai giapponesi: "spazzolare i capelli della bisognosa che guarda un film con lieto fine".

Chi vuole può aprire un quartier generale coccoloso periferico e contribuire con idee ed opinioni.

Pucci pucci pucci...

il Presidente della Libera Repubblica di Alcatraz

L'ANTIFRONTIERA VISTA DA ISIDORO

Finalmente le immagini della Giornata dell'Antifrontiera registrate e montate dall'illustre cittadino Isidoro.

Come alcuni di voi sapranno, le nostre gioconde intenzioni sono state duramente contrastate da un inatteso attacco di alcuni bizzarri omini a bordo di una navicella munita di luci stroboscopiche. Nessuno è riuscito a comunicare con loro, tantomeno il Ministro alle Relazioni Extraterrestri Davide (forse non si trattava di extraterrestri... giravano in coppia.. uno sapeva leggere e l'altro sapeva scrivere.. mha?!). I due omini dai cappellini del colore del mare continuavano guardare sospettosi i nostri sorrisi emettendo frasi che qualcuno é riuscito a tradurre in questo modo: "ho le mutande strette e non digerisco la cipolla". A quel punto noi, scaltri come volpi fosforifaghe, abbiamo finto la resa e ci siamo mossi girando la grande Fontana dei Fiumi di Piazza Navona. Finalmente al riparo dagli sguardi bellicosi dei due omini in costume non identificati abbiamo continuato a ballare, giocare, ridere, abbracciare, massaggiare e donare.

CHI LA DURA LA VINCE!

 

 

Giornata del Perdono Fai da Te!

Profondi cittadini,
Il grigiore invernale è generalmente sottovalutato dalla maggioranza delle democrazie mondiali ma non da noi! Come può una nazione fondata sulla poesia ignorare la malinconia che una giornata uggiosa può scatenare nei cuori indeboliti dalle innumerevoli, bizzarre e fantasiose ingiustizie dell’esistenza?
Crogiolarsi nel dolore è terribilmente inutile ma allo stesso tempo così dolcemente straziante… ma per la miseria fatelo bene! Non peggiorate le cose! Non coinvolgete parenti ignari o partner innocenti! Altrimenti poi si accumulano sensi di colpa, insicurezze, incomprensioni e panni da stirare.
Vorrei quindi consigliarvi un metodo che vi permetta di soffrire in modo sicuro e costruttivo. Io credo profondamente nel divertimento come cura e soluzione ma porca paletta quando il cielo è così per giorni come faccio a resistere alla potenza del vittimismo consolabile solo con film e cioccolata?
E quindi quando nessuno capisce cos’hai, quando anche se lo spieghi non lo capiscono lo stesso, quando non lo capisci bene neanche tu, quando credi di gridare ed invece mangiavi la banana split… c’è solo una persona che può salvarti! TE STESSO!
Probabilmente anche tu hai bisogno di perdonarti: fallo! Chiediti scusa e poi sii comprensivo con te stesso e perdonati, sorriditi facendoti delle occhiate dolcissime e materne, massaggiati e concediti finalmente di essere come sei (che non è poi così male!). E’ bello rimanere bambini ma vi ricordate bene come sono i bambini? Sono permalosi, invidiosi, antipatici, cattivelli, competitivi, pigri, egoisti, egocentrici ed adorabili come nient’altro al mondo! Mi correggo, come te! Quando un bambino sbaglia gli si spiega perché e quando si mette a piangere per il senso di colpa si dimentica tutto e lo si abbraccia finché non ride perché il suo sorriso è più grande delle sue imperfezioni. Ammetti di avere dei terribili difetti e poi perdonateli, sicuramente hai un motivo valido per essere così, soprattutto oggi che non sei riuscito a prendere il sole su di un prato.
Quando si ama si accettano anche i difetti, perché non accettare i nostri visto che tra le altre cose sappiamo bene a cosa sono dovuti?
PROTEGGI IL BAMBINO INTERIORE ANCHE QUANDO HA TORTO!
Wow! Questo si che è godersi l’inverno!
Sepolta da una montagna di coperte a fantasia scozzese.
Il Presidente della Libera Repubblica Di Alcatraz
Vania
 

Dalla Ministra dei Pensieri Buoni e Belli, Fabia.

"COMINCIA A GODERE DI OGNI MOMENTO, QUALSIASI COSA PORTI: QUALSIASI COSA, RICORDA.
 
PUOI GODERE DI OGNI MOMENTO PERCHE' NON HAI PIU' DESIDERI NE' ASPETTATIVE.  NON CHIEDI NULLA: PERCIO' DI TUTTO CIO' CHE TI E' DATO SEI GRATO.
 
IL SOLO STAR SEDUTO E RESPIRARE E' TALMENTE BELLO!  IL SOLO ESSERCI E' COSI' MERAVIGLIOSO CHE OGNI MOMENTO DIVENTA UNA COSA MAGICA, DIVENTA UN MIRACOLO."

17 GENNAIO A ROMA L'ANTIFRONTIERA!

Finalmente ci incontriamo!

Domenica 17 gennaio a Roma in piazza Navona alle 15.oo (girate e ci troverete...).

L'evento è questo: Creiamo una frontiera colorata che monteremo li al momento, poi, al contrario delle tradizionali frontiere, accoglieremo le persone che entreranno abbracciandole, facendo massaggi e donando regalini (origami, poesie, fiori... tutto quello che vi viene in mente...). Insomma ci sfogheremo di tutto quell'affetto e gioia arretrati  che non siamo riusciti a smaltire. Ci divertiremo insieme passando un pomeriggio diverso e magari dopo ci facciamo una pizza tutti insieme.

Ora abbiamo bisogno del vostro aiuto... Ognuno penserà al proprio costume (travestiti e colorati è più bello, ma se vi imbarazza bastano anche un cappello divertente o i baffi finti). Poi ognuno dovrà pensare a qualcosa da donare o fare: abbracci, poesie, regalini fatti a mano, pacche sulle spalle o braccialetti di macramè.

Siamo disponibili per consigli, informazioni e suggerimenti. Scrivete a info@repubblicadialcatraz.com e se vi servisse per questioni logistiche vi do il mio numero di cellulare come riferimento.

Ma soprattitto se avete delle idee fatevi avanti al più presto!!!

E se piove (Dio non farci questo!)? ci metteremo sotto qualche portico o ci andiamo a fare una bella cioccolata calda tutti insieme!

PORTATE TELECAMERE E MACCHINE FOTOGRAFICHE!!!