ministri

Nuovo Ministero! Elisa Giarrusso: Ministra per l'Insanità Normale

 

Salute a tutti,
Mi presento, sono Elisa: Ministra per l’Insanità Normale.
 
la mia proposta è:
 
Introdurre una forma repressiva contro i soldatini del dolore normali, nel territorio di Alcatraz, per poi divulgarla al mondo, (manie di piccolezza) basandomi sul principio della disuguaglianza (c'è sempre qualcuno più uguale di un altro), dell’inconvenzione sociale, dell’intolleranza (emarginazione e discriminazione dei normali), dell'anomalogazione, (non c'entra l'ano) vorrei che il concetto esprimesse un’omologazione generale alle personalità considerate fuori dalla norma.
 
Ritengo che per il raggiungimento degli obiettivi, occorra un pensiero condiviso, intransigente, incazzato e organizzato in un fronte per la liberazione dalla normalità.
 
Ci saranno servizi di disordine mimetizzati tra gli ospiti di Alcatraz, (poi penseremo a un piano d'attacco al mondo), i cui membri saranno: mattospie, poliziscemi, carabidioti e chi meno ne ha più ne metta, impegnati nella segnalazione a una commissione di validità, che vorrei fosse composta da un indottore con occhiali a calamita sul naso (per questo ruolo illustre però vorrei incaricare un mio mattacchione certificato autentico, se i servizi mi danno la possibilità di portarlo con me in vacanza, con camice tutto colorato, che sentenzierà la gravità di normalità...) se dirà piro piro... sarà giudicabile come medio lieve, se farà la faccia da serial killer, sarà molto grave... se invece l'indottore comincerà a ballare, vorrà dire che avrà certificato una forma insignificante di normalità.  Ora potrà essere rilasciato a piede libero con certificazione cartacea o a timbro sull'avambraccio, che lo scagionerà per tutto il soggiorno e con sopra scritto: Strano! (per i casi irrecuperabili di normalità proporrei l'interdizione da Alcatraz, ma noi siamo ottimisti.)
 
Quando la commissione avrà stabilito la diagnosi, stilerà un piano terapeutico, in cui sarà evidenziato il sintomo e l'appropriata cura attraverso un’accurata valutazione d'equipe.
Serviranno manganelli sonanti, panna montata biologica (cosicché tutti col dito potranno attingere o anche con la lingua a discrezione), gavettoni, farina ecc.
 Le torture di solletico saranno effettuate in luogo chiuso e insonorizzato... sopra un tavolaccio di contenzione.
 
Sarà istituita una serata raccolta fondi: a cena con demenza; le mattospie, distribuite a ogni tavolo, raccoglieranno i bigliettini e vincerà chi scrive la stronzata più grossa che però abbia un senso poetico e ironico. Chi vincerà avrà la cena pagata, ma dovrà esibirsi in palestra nella rappresentazione di ciò che ha scritto con l'aiuto della regia di Jacopo e magari di Franca e Dario, scrivo magari, perché a volte i miracoli più belli, se immaginati, poi si avverano. Per assistere allo spettacolo si contribuirà con un’offerta libera, che sarà devoluta a favore di un pezzettino di umanità preziosa per la dolcezza, la purezza e l'ingenuità che esprime, che è quella dei "matti”.
Per lo spoglio dei bigliettini deciderà una commissione di fedelissimi al regime... democratico della risata.
 
Nella realtà, lavoro e vivo in una casa famiglia per disabili psichici, i cui dottori, durante i frettolosi colloqui, troppo spesso, fanno la mossa del serial killer, ma al contrario di Pelle (l’indottore che vive con me), li spaventano creando un clima di tensione per noi che li accompagniamo, e per loro che dovrebbero esprimersi, in cui risulta difficile anche carpirne i reali sintomi.
Magari un giorno, e scrivo magari, riusciremo a contaminare anche il mondo sanitario e chissà che piro…piro…non imparino a farlo anche alcuni dottori in tutela della loro insanità normale.
 
In eresia Elisa Giarrusso (il braccio sinistro di Pelle).

Dalla ministra dell'arte: LO STRA-LETTO DAY!

 Giornata morbida… 

Ovvero lo stra-letto day
 
 
Dal Ministero dell’arte parte una nuova proposta che dovrà essere vagliata, discussa, esaminata e soprattutto provata da tutti i membri del governo, nonché dagli eccelsi cittadini.
Di che si tratta? Semplice, è una proposta creativa, una giornata intera a letto per tutti i cittadini della repubblica. Lo stra-letto day! Mi stavo domandando come fosse possibile potenziare la già strabordante creatività e bellezza dei cittadini della repubblica e, continuando nella politica di decongestionamento delle rabbie represse, in vista di un mondo sorridente, ecco che mi si affaccia alla mente questo semplice rimedio.
Partendo dal presupposto che l’immobilità è sommamente feconda, fermiamoci con entusiasmo, buttiamoci in un letto e rotoliamoci sotto le coperte per ore, ore e ore.
Perdita di tempo? Ma ché! Come già sapete la maggior parte delle idee creative nascono nei momenti meno sospetti, proprio quando siamo distratti, assonnati, sbadiglianti, non del tutto padroni di noi stessi.
Allora si fa così: ci si prepara un comodo letto con lenzuola fresche di bucato che ci solletichino le narici con un profumino delizioso. Poi ci si munisce di riviste, quelle che non riesci a leggere mai se non in punta di gabinetto la mattina prima di correre al lavoro.  Si prende anche un bel libro, quello che è lì sullo scaffale e che accidenti poi lo voglio leggere, lo voglio leggere ma non c’è mai l’occasione perché la sera appena lo apro mi si chiudono irrimediabilmente gli occhi.
Poi ci si preparano toast meravigliosamente imburrati e spalmati di quella dolce, appetitosa marmellata di frutti di boschi bio…mmmmm!! Una spremuta di arance fresche, uova sode appena uscite dalla signora gallina. Questo per iniziare. Bisogna anche approntare appetitose delizie per il pranzo e per la cena….senza esagerare, però visto che il dispendio energetico sarà ridotto al minimo!
Chi ama il lavoro a maglia può distendere sul letto gomitoli colorati e ferri. Chi ama scrivere, fogli e penna, chi ama ascoltare la radio, una radio e via così, senza che le dica tutte… a ciascuno il suo! Questa deve essere una piccola dolce meravigliosa festa privata di me con me e tutto ciò che amo. E via con lo stra-coccola day! Dico di no a tutti e a tutto: oggi io non ci sono! Mi infilo dolcemente sotto le lenzuola. Mi stiracchio a più riprese. Il mio corpo comincia a rilassarsi in piena libertà. Il viso si distende e gli angoli della bocca già si impennano vertiginosamente verso l’alto…sì, sì, garantito è proprio così! C’è anche a chi scappa una risata fragorosa! Neanche un Pascià si è mai concesso tanto lusso. E i romani nei triclini erano scomodi in confronto ai meravigliosi cittadini allettati e gaudenti! Ci si gira un po’ qui, un po’ lì, poi si legge un articolo e si lascia che Morfeo si impadronisca di noi in qualsiasi momento gli piaccia venirci a prendere. Ad ogni risveglio ci si concede di scegliere se assaporare un tondo chicco d’uva succhiandolo dolcemente o se sorseggiare pigramente del succo, assaporandolo sorso a sorso.  Il relax, il non pensiero, il non senso di colpa, il iomelomeritoperchèvalgo vi faranno partorire a vostra insaputa idee mai viste prima, pensieri straordinari. Inoltre, senza che ve ne accorgiate, tra un sonnellino e l’altro vi baleneranno soluzioni impensate e sicuramente capirete che quella incazzatura là, proprio non ha senso e che quella polemica con Caio e Tizio lascia il tempo che trova. La fantasia si impossesserà di voi e vi farà fare viaggi astronomici. Dal vostro letto potrete visitare luoghi magici e nascosti. Intere fiabe vi dischiuderanno i loro segreti. Il tempo perderà il suo inceder pressante per spalancarsi, largo e imprevedibile!
Il mondo della vostra creatività sarà a portata di mano e potrete sfruttarlo abbondantemente appena terminata la giornata del letto. Se ciò non dovesse avvenire ... vi sarete rilassati una giornata intera con il risultato che i lineamenti del vostro viso saranno più distesi, la pelle più elastica e quindi sarete almeno più belli e riposati!
 
Il letto è eletto per sommo diletto!
Letto, oh letto quante pagine ho letto
Tu sei perfetto
Per dindirindina me ne sto a letto dalla sera alla mattina.
Letto letto dall’alba al tramonto
Tu mi fai viaggiare e nelle tue braccia visito il mondo.
 
Che la Forza del Letto sia con voi!!!!!!!!!
 
Con  passione!
Claudia

Dalla Ministra dell'arte: CLAUDIA. Il Pasqual laboratorio.

Cittadini artisti, colorati e di belle intenzioni animati!

Ecco una proposta di laboratorio del divertimento da fare comodamente a casa vostra sui vostri sofà, letti, sedie di tutte le fogge, tappeti volanti o magnifici cammelli nel caso in cui abitiate in una zona un po’ più a sud.

Prima parte...

Prendete oggetti vecchi e invece di buttarli, decorateli, animateli, trasformateli. Riciclarte sia con voi! E al grido: La terra ha bisogno della nostra cura, riduci la spazzatura! Prendete, invece di buttarlo, il cartone delle uova ( immancabile il riferimento pasquale), e create anche voi un piccolo oggetto decorativo da appendervi in cucina o dove preferite. Bastano colori a acqua, pennelli e fantasia che certo se siete alcatraziani e umani non vi mancano pur tuttavia. Fatto? Ma che bravi!!  Chi preferisce può incartare vecchie suppellettili pronte al macero, con un po’di colla da parati o semplice vinavil e pezzetti di carta di giornale. Una volta asciutta la colla non vi rimane che decorare con i colori più pazzi e via, il gioco è fatto!.. Stupenda quella vecchia lampada lunga lunga che non funzionava più, rivestita di carta di giornale e decorata con quei colori flash che stai usando adesso come originalissimo appendiabiti!!! Bravi, bravi, bravi!! Bene, deponete i pennelli, metteteli a bagno nell’acqua e non dimenticatevi di lavarli!!!

Parte seconda..
 
Trovate degli amici, ma simpatici, di quelli come voi un po’ folli della follia bella che vi porta a sognare elefanti rosa che volano nei cieli e palloncini colorati che li sospendono per aria.. Mettetevi comodi, massaggiatevi e coccolatevi un po’ e poi inventate delle storie con parole inesistenti del tipo… “oggi a medarione si è strampalato lo stariocco asbicotto. Erano arie distalane e cascavano a trabattane le trompiette di croccoloni ma nonosevano camelioni carapallone e si baranzavano col tralloppio strombolo. Detto tramme tui e giò che ca rasta da fari si no caripe lo mari? Cotrì indrivano a strafaccarse de tra sette lo mari e guariannnono lo strompone. Nu trasimento de lo astrocarolo ma betritu forti!” poi leggetevele ad alta voce mettendoci pure un po’ di enfasi.
E così passerete una giornata piena di fantasia, una pasqua con  allegria e verranno fuori cose così strampalate che vi prenderà sicuramente quella ridarella selvaggia che la pancia ti massaggia.  Alla fine della giornata avrete goduto proprio a pieno della vostra gioia e di quella degli amici!
Buon divertimento!!!
E mandateci le foto della vostra produzione!!!!

 

laminestradellarte

Claudia

 

Il Ministero del Nobile Giramondaggio

Audaci cittadini!

Siamo lieti di proporvi un nuovo Ministero.

Inizialmente Antonio a quanto pare si è accorto di essere vivo, in buona salute e di avere avuto fortuna nell'essere nato in uno dei pochissimi paesi al mondo dove ben il 15% della popolazione è affetta da obesità.

Il nostro eroe ha quindi probabilmente sorriso sentendosi il petto esplodere di onnipotenza e coraggio. A questo punto invece di applicare la sua foga nella cilindrata della sua auto ha deciso di partire alla conquista del mondo (dei sorrisi di tutto il mondo s'intende).

Non anticipo nient'altro e vi lascio leggere direttamente la mail che lui stesso ci ha spedito:

 

"Adesso viaggio in bici, in questo momento vi scrivo dalla Bochilla, un quartiere fuori Cartagena de la Indias nel Caribe Colombiano, dove vivo da due mesi e dove rimarrò fino alla fine di febbraio. Sto facendo volontariato in questo quartiere con un centinaio di bimbi, un centro umile gestito da italiani, che offrono oltre ad un pasto anche un minimo di sostegno per l’educazione scolastica. L'impegno e' molto semplice pero' riempie di gioia i bimbi che ricevono sorrisi e un minimo di attenzione e le persone che come me dedicano gratuitamente un po' del loro tempo.
Il viaggio l'ho iniziato quasi due anni fa' da Anchorage, in Alaska e da li sono sceso per la costa occidentale del continente Nord Americano passando per tutto il centro America fino in Colombia. Durante il viaggio ho fatto servizio volontario in diversi centri, tutti scoperti per caso o grazie al passaparola della gente incrociata in vita mia. Il viaggio e' personalissimo, non voglio dimostrare niente a nessuno se non possibilita' di realizzare i propri sogni se solo ci si crede con il cuore. Viaggio in diffondendo messaggi di pace, contro lo sfruttamento dei minori e contro il maschilismo, prerogativa culturale di ogni angolo del mondo. Lo faccio giornalmente parlando con chiunque io incontri, ogni tanto organizzo qualche mostra fotografica itinerante e di tanto in tanto qualche giornale contribuisce a diffondere la notizia in scala piu' ampia. Il metodo migliore, internet, non e' il mio forte, non sono un gran narratore e a dire il vero anche il solo cliccare tra le varie funzioni per inserire o meno testi sul blog mi tolgono energie vitali che preferisco riservare alla strada e al confronto con la gente.
Da qui conto di passare per tutte le nazioni del continente meridionale, Venezuela, le Guaiane, il nord del Brasile (dove vorrei risalire l'amazzonia in canoa a remi), Ecuador, Peru', Bolivia, Paraguai, Brasile nuovamente, Uruguay, Argentina, Cile e finire nella rotta 40 tra i ghiacciai del sud andino e giungere in Patagonia... il tutto forse alla fine del prossimo anno forse dopo o, non si sa mai, potrei anche concluderlo domani....
Questo in breve il mio "giramondare"... oltre qualche altra esperienza passata, tra un anno e mezzo in India a lavorare a Calcutta, tra i malati di lebbra a Kaligath e i bimbi di strada, un viaggio in bici per le strade Italiane Francesi e Spagnole... e in sostanza da 5 anni, scusate il termine, ho mandato a quel paese il sistema lavorativo italiano e la realta' tristissima siciliana, triste non per la gente in generale ma per lo specifico del sistema politico-mafioso che lubrifica il quotidiano funzionamento della macchina Sicilia, cosa che tutti sanno tutti vivono tutti odorano giornalmente ma nessuno fa finta di accorgersene... la storia che racconta Ciancimino tutti i siciliani che hanno un minimo di cervello la raccontano e la sanno da oltre un decennio... ma lasciamo stare non voglio rovinare l'ingresso nella Repubblica parlando di porcate.
Per il resto, potremmo pensare di fare qualsiasi cosa assieme, anche lasciare un segnale della "Libera repubblica di Alcatraz” in giro per i posti dove vado: potrebbe essere un messaggio di liberta' e rispetto verso la vita in assoluto e si potrebbe anche provocare un po' la realta' italiana... c'e' da pensarci un po' assieme e per me qualsiasi cosa va bene, l'unica che va un po' meno bene e' che sono un po' una frana nello scrivere e il doverlo fare perche lo leggano in tanti mi inibisce ancora di piu', pero' vedremo anche questo.
Intanto ti saluto e vi continuo ad augurare luce ed energia per non smettere di raccontare, coinvolgere e far sognare, come fate ogni giorno, chiunque vi legga e vi segua.
Ricambio i saluti selvaggi

Antonio"
 

V'è arrivata anche a voi la ventata di coraggio e voglia di vivere?

Se avete qualche idea in mente per la collaborazione per il nuovo girovago cittadino per favore fatecelo sapere commentando l'articolo o scrivendo a info@repubblicadialcatraz.com.

Con amore

La Base di Benvenuto per Marziani e Affini!

WELCOME ALIENS

 

Nasce l'ufficiale Base di Benvenuto per Marziani ed Affini della Libera Repubblica di Alcatraz. Pare che la NASA voglia comprare il progetto...

 

Ora sapete come contattarci.

 

Davide Calabria

Ministro delle Relazioni Extraterrestri

Ministero dei Pensieri Buoni e Belli

Miei amati concittadini, è tanto che ci penso e titubo, ma allo scadere della data delle elezioni ho deciso di buttarmi nella mischia e non titubare più :-).
Desidero partecipare in qualche modo alla crescita di questa bella e gioiosa Repubblica ed una cosa che credo di poter fare è condividere le tante belle citazioni che raccolgo da anni in materia di ... come definirla? ... "crescita spirituale" forse.
Sono pensieri e osservazioni che spero possano avere su di voi l'effetto che hanno su di me - uno stimolo a riflettere, apprezzare, balzare in avanti, guardare da angoli diversi, ringraziare, accorgersi, amare, condividere, fare capriole mentali e non, smontare e rimontare, allargare le braccia e la mente e il cuore, rialzarsi, guardare in alto, guardare negli occhi, ecc. ecc.
Mi impegno a condividere settimanalmente le citazioni più interessanti e stimolanti che saprò trovare.

Per cominciare ecco la prima:

"NON PRESUPPONETE NULLA, ANDATE AVANTI E SORPRENDETEVI!"

e la seconda:

"Siate pronti a "sentire" idee, pensieri, ed energie d'amore durante tutto il giorno e quando meno ve lo aspettate"

Un caloroso abbraccio
 

Fabia

Ministero dell'amicizia e dell'amore universale

Nella foto il Ministro e la Regina manifestano la loro amicizia.
 
 

CITTADINI!
E' inaudito che una repubblica "fondata sull'unione perché da soli ci si annoia" non abbia ancora il ministero dedicato al più NOBILE dei sentimenti umani, il pulpito da cui migliaia di poeti filosofi e sognatori hanno dedicato le più alte vette della propria anima, il motore del pianeta terra (e forse anche di qualche pianeta circostante, ma su questo punto bisogna scomodare il ministro per le relazioni extra-terrestre) l'unico sentimento non corrotto dall'istinto animalesco, insomma da oggi la Libera Repubblica di Alcatraz avrà a disposizione dei propri cittadini l'indispensabile:
MINISTERO DELL'AMICIZIA E DELL'AMORE UNIVERSALE
di cui mi propongo MINISTRO AD LIBITUM e già eletto in pochi secondi in funzione dell'AMICIZIA verso il presidente del consiglio della suddetta Libera Repubblica.
Da oggi non potrete più stare da soli! Il Ministero dell'Amicizia e dell'Amore Universale ha come compito primario (vedi manifesto programmatico) l'annoso compito di destarvi dalla comoda poltrona della solitudine per farvi provare l'ebbrezza del gioco con gli altri!
Hai fatto l'errore di lobomizzarti col Grande Fratello? O hai lavorato per un mese fino ad azzerarti la testa? Prendi psicofarmaci? Hai comprato l'ultima playstation per tuo figlio ma non riesci a staccarti dal Joystick? O hai trovato altri modi per anestetizzarti? Hai l'appretto nell'anima e il gel sui sentimenti (tanto per citare Jacopo!)? Il ministero dell'Amicizia e dell'Amore Universale ti spinge a farti accendere le emozioni e le sensazioni del contatto col prossimo, a metterti in gioco a costo di romperti le palle, perché la vita è una sola, ed è mooooolto bello passare il tempo a giocare con le emozioni.

Il PROGRAMMA DI GOVERNO del Nostro Ministero prevede per tutto il 2010 un elenco scritto e/o fotografico di momenti d'amicizia: ogni volta che COMPIRETE UN GESTO D'AMICIZIA QUALSIASI (regalino gradito, sms affettuoso, sorriso inaspettato, foto da ricordare, invito improvvisato, ecc. ecc.) inviatelo al nostro ministero che raccoglierà tutto in un taccuino interstellare che verrà inviato dal Ministro per le relazioni EXTRATERRESTRI a tutti i pianeti della nostra GALASSIA (per le galassie circostanti ci stiamo organizzando) per fare vedere agli altri essere viventi dell'Universo che NOI, cittadini della Repubblica di Alcatraz, abbiamo qualcosa di immensamente bello da diffondere nello spazio.

In fede.
Il Ministro eletto.
Bardelli Alessio
Mail info@repubblicadialcatraz.com
Tel 347.2453990

 
MANIFESTO PROGRAMMATICO
1. L'Amicizia è una cosa bella da toccare, da annusare, da guardare.
2. L'Amicizia è un Arte, come tutte le Arti va interpretata e osservata con estrema attenzione per coglierne la bellezza.
3. Il Ministero dell'Amicizia esorta tutti i cittadini a improvvisare baci, carezze, gesti d'affetto, parole, coccole, regali inaspettati nelle Vite degli altri per il solo gusto di scatenare un sorriso dal nulla.
4. L'Amicizia è gratuita.
5. La vita è una sola e il Ministero incita chiunque ad agevolare i propri amici al massimo godimento della stessa.
6. Rendere felici un Amico rende il mondo migliore e rende felici anche te.
7. Tutto passa. Intanto... COCCOLATEVI!!!!
 

Ministro delle relazioni extraterrestri

Mi candido come Ministro delle Relazioni Extraterrestri della Libera Repubblica di Alcatraz. Nel mio programma la costruzione di una base di benvenuto per marziani e affini. Non chiedetemi quanto sarà grande la base, sicuramente non sarà un’opera faraonica, perché, come dice il mio amico Mauro (che pochi nostri concittadini conoscono), un'extraterrestre potrebbe essere anche un pezzetto di cenere.
Mi raccomando, non procurate falsi allarmi che la storia del lupo e la pecorella la conoscono tutti ...
Se arrivano veramente gli extraterrestri sapete chi chiamare.

in allegato la foto del ministro al lavoro...


 

 

Davide Calabria