sos servizio coccole

Sos Servizio coccole: MISSIONE NUMERO UNO COMPIUTA!

Ieri, domenica 14 marzo, noi quattro espertissimi coccolatori abbiamo coccolato Fabrizio al parco su una panchina assolata. E' stato ancora piu' bello e spontaneo di quanto avessi immaginato.

Per questo cito la mail della coccolatrice Alina:

"grazie a Alcatraz per l'idea SOS coccole
grazie a fabrizio per la richiesta
grazie a vania per aver tirato le fila
grazie a noi per aver risposto
 
qualcuno mi aveva affettuosamente dato della 'matta' per aver fatto mio un invito così stravagante
sono felice di aver permesso ad un pizzico di pazzia di entrare nella mia vita
 
grazie per l'emozionante pomeriggio
 
Alina"
 
 

Sos Servizio coccole: COCCOLATORI ROMANI AL RAPPORTO!

Pubblico di seguito la lettera disperata di un bisognoso di coccole che chiede il nostro aiuto!

Per favore fatemi sapere la vostra disponibilita' per domenica a ROMA 7 marzo o domenica 14 marzo di pomeriggio scrivendo a info@ repubblicadialcatraz.com. Ci incontreremo in un parco con Fabrizio per fare il nostro dovere di coccolatori. NON DELUDETEMI E FATEVI AVANTI! SARA' BELLISSIMO! E POI AVRETE IL PARADISO ASSICURATO, HO GIA' PARLATO CON CHI DI DOVERE!

Cari amici della Repubblica di Alcatraz,
ho letto il vostro interessante articolo sulla nascita del servizio sos
coccole, e mi è parso un'idea geniale.
Ebbene, senza tirarla troppo per le lunghe, mi dichiaro bisognoso di
coccole e disposto a soddisfare i bisogni di altri cittadini bisognosi.
Ho 34 anni, sono di Roma, e sono questo qui:
http://www.romauno.tv/videonews.aspx?ln=it&id=36&vn=3515

A presto e in bocca al lupo per tutto.

Bizio.

SOS servizio coccole

Solidali cittadini!

Dall'idea del Ministro intelligentissimamente non a caso scienziato Carlo Ungarelli nasce oggi l'SOS Servizio Coccole.

Solennissimamente inauguriamo questa pubblica istituzione atta ad assicurare il diritto alla comprensione, alla consolazione ed all'improvvio sconfinferamento di coccole di ogni singolo cittadino di questa simpatica Republica. La squadra di coccolatori verrà formata seriamente e duramente da una cucciolata di tenerissimi gattini senza unghie e che profumano di zucchero filato e violetta. In realtà ogni cittadino della Repubblica di ALcatraz è un coccolatore. Infatti il bisognoso di coccole si metterà in contatto con la pacioccosa centrale operativa scrivendo ad info@repubblicadialcatraz.com che a sua volta contatterà i cittadini che vivono nei pressi del bisognoso in questione i quali a loro volta comunicheranno la propria disponibilità e procederanno al coccolamento selvaggio che potrà consistere in dierse pratiche: dal tunnel di coccole al famoso grattino, fino alla tecnica di ultima generazione messa a punto dai giapponesi: "spazzolare i capelli della bisognosa che guarda un film con lieto fine".

Chi vuole può aprire un quartier generale coccoloso periferico e contribuire con idee ed opinioni.

Pucci pucci pucci...

il Presidente della Libera Repubblica di Alcatraz